Convicino di Sant’Antonio

Il complesso del Convicinio di Sant’Antonio è ubicato in rione Malve, una porzione articolata di strade ed abitazioni all’interno del Sasso Caveoso. Il portale decorato consente di entrare in un’area recintata con all’interno diversi luoghi di interesse storico ed artistico. Il cortile consente di accedere a quattro chiese rupestri dedicate rispettivamente a San Primo, Sant’Eligio, San Donato e Sant’Antonio Abate. Questi luoghi di culto sono databili presumibilmente tra il XII ed il XIII secolo.

Appena varcato il portale d’ingresso, sulla destra si trova la chiesa dedicata a San Primo. Molto semplice nelle sue architetture, l’ambiente si compone di due piccole cappelle, dando accesso alla seconda chiesa dedicata a Sant’Eligio (o dell’Annunziata). Nell’aula riservata ai fedeli e nel presbiterio sono presenti tracce di affreschi, tra cui quella del Cristo pantocratore, realizzato intorno al XIV secolo.

(affresco del Cristo pantocratore nella chiesa di Sant’Eligio)

Proseguendo sempre dal cortile è possibile visitare la cripta di San Donato, a pianta quadrata, con tracce di affreschi riconducibili a San Donato, San Leonardo ed altre scene liturgiche databili intorno al XVII secolo. L’ultima chiesa è invece intitolata a Sant’Antonio Abate, anche questa con tracce di affreschi nelle tre navate raffiguranti Sant’Antonio Abate e San Sebastiano (XV secolo).

(affresco di San Sebastiano nella chiesa di Sant’Antonio Abate)

Come numerosissimi altri luoghi di culto nei rioni Sassi e nel parco della Murgia Materana e delle Chiese Rupestri, anche queste chiese hanno progressivamente perso il loro ruolo liturgico. Tra il XVIII ed il XIX secolo gli ambienti sono stati adattati a palmenti e cantine, per la produzione e conservazione del vino.

(palmenti all’interno del Convicinio di Sant’Antonio)

Dove e come arrivare

Il Convicinio di Sant’Antonio è ubicato nel Sasso Caveoso, precisamente nella zona chiamata rione Casalnuovo. Proponiamo due diversi itinerari da seguire per raggiungere il complesso. Il primo parte da via Casalnuovo, nei pressi del civico 135, svoltare a destra seguendo le indicazioni per “Convicinio di S. Antonio” e poi subito a sinistra, proseguire per circa 120 metri ed imboccare il vicolo sottostante. Il secondo percorso parte dalla discesa di via Buozzi, dal civico 34 seguire le indicazioni per “Convicinio di S. Antonio” e “Santa Lucia alle Malve” su vico San Leonardo, girare a destra e proseguire su via rione Casalnuovo per 150 metri.

Ti potrebbe interessare anche:

  • Cava del Sole
  • Chiesa rupestre dei Quattro Evangelisti
  • Chiesa Rupestre di San Nicola all’Ofra
  • Chiesa rupestre di Santa Maria la Vaglia
  • Chiesa rupestre Madonna degli Angeli
  • Chiesa rupestre Madonna di Monteverde
  • Grotta di Eustachio Chita detto Chitaridd
  • Il Villaggio Saraceno, una straordinaria testimonianza storica immersa nella Murgia Materana
  • Il villaggio trincerato di Murgecchia
  • Cripta del Peccato Originale o Grotta dei Cento Santi
  • Chiesa Rupestre di Santa Barbara
  • Complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci
  • Chiese rupestri di Santa Maria di Idris e San Giovanni in Monterrone
  • Chiesa rupestre di San Pietro Barisano
  • Chiesa rupestre Madonna delle Vergini
  • Chiesa rupestre di Santa Lucia e Sant’Agata alle Malve
  • Chiesa rupestre di Cristo la Gravinella
  • La Grotta dei Pipistrelli e la Grotta Funeraria
  • Il villaggio trincerato di Murgia Timone
  • Il villaggio trincerato di Trasano e Trasanello
  • Il villaggio trincerato di Serra d’Alto