PRIMO PIANO
I Sassi, Il Palombaro Lungo
Aggiornato al 09/07/2014 alle ore 18:39

Il Palombaro Lungo
Il palombaro è una grossa cisterna per la raccolta dell'acqua scavata al di sotto di piazza Vittorio Veneto, risalente al XIX secolo e riportata alla luce nel 1991 (video in alto). L'accesso per le visite guidate è negli Ipogei di Piazza Vittorio Veneto, nei pressi della Chiesa di S. Spirito, risalente al X secolo (rimandiamo al link in fondo alla pagina per le foto della chiesa). Le pareti di tufo sono ricoperte con un intonaco speciale in grado di renderle impermeabili; questa cisterna fa parte di un più grande e complesso sistema di raccolta delle acque che si estende sotto tutta la città di Matera con una struttura simile a quella delle radici di un albero rovesciate, ovvero è formata da cisterne piccole collegate in basso a cisterne più grandi. Questa è proprio una delle caratteristiche fondamentali che hanno contribuito a far diventare la città di Matera Patrimonio mondiale dell'Unesco nel 1993.
 
...
Il Palombaro Lungo - Matera COMMENTA!LEGGI TUTTO

CONSIGLIO PER LA LETTURA
La mietitura del grano (La mt'tjr du jrien), La mietitrebbia (La mjt trabbij)
Aggiornato al 15/09/2010 alle ore 13:22

La mietitrebbia (La mjt trabbij)La mietitrebbia è la macchina che ha dato inizio al processo di rivoluzione delle procedure di mietitura del grano. Intorno agli anni '50 e '60 la mietitura del grano avveniva sempre seguendo il metodo tradizionale, cioè con la mano d’opera dell’uomo, fin quando, negli anni successivi, essa fu sostituita completamente dalle macchine. Ai giorni nostri il grano è già ottenuto sul campo mietuto, e la paglia viene compressa rapidamente in balle di notevoli dimensioni.
Negli anni cinquanta il grano veniva trasportato nell’aia di un podere dove era presente la macchina, azionata da un trattore mediante un sistema a cinghie. I covoni delle campagne venivano trasportati con furgoncini a tre o quattro ruote, i cosiddetti camioncini, nelle aree circostanti il podere  dove avveniva la pisatura del grano ("La pjsatjr du rièn").
Il lavoro veniva effettuato da più persone in più giornate, e di ciascuna giornata si lavorava per un totale della metà...
La mietitrebbia (La mjt trabbij) - Matera COMMENTA!LEGGI TUTTO

VETRINA
Tradizioni, Festa della Bruna
Aggiornato al 10/06/2009 alle ore 09:50

Festa della Bruna Il 2 Luglio di ogni anno, sin dal X-XI secolo, si celebra a Matera la festa di Maria SS della Bruna, protettrice della città. Per l'occasione, nel periodo che si protrae da giugno (quando il comune avvia il montaggio delle luminare) alla prima settimana di luglio, la città dei Sassi indossa l'abito delle grandi occasioni per festeggiare la sua Santa protettrice e per accogliere l'enorme flusso di turisti e curiosi desiderosi di assistere ad una festa sicuramente unica al mondo.Nonostante il fatto che le c...
Festa della Bruna - Matera 2 COMMENTILEGGI TUTTO

WEBCAM MATERA
Finestre su Matera. In diretta dai Sassi e da Piazza Vittorio Veneto.
home | intro | contatti | domande | blog | guestbook | links | banner | login
© 2008 WikiMatera.it | Online dal 12/11/2008 | Contact Staff: staff@wikimatera.it | Design by Nicola Radogna
Con il patrocinio di
Comune di Matera - Città Unesco WikiMatera Provincia di Matera WikiMatera Associazione Matera 2019 WikiMatera
Questo sito è segnalato su:
trivago